Osho: per capire la musica occorre orecchio!

Share
Osho: per capire la musica occorre orecchio!La musica può essere compresa solo da coloro che hanno un orecchio musicale. Queste persone devono ritenersi fortunati, perché oltre la musica, solo un passo più in là, si entra nel mondo della meditazione e del silenzio. Ecco una storia per riflettere…

Un violinista era convinto di poter usare la sua arte per addomesticare gli animali della savana. Si mise dunque il violino sotto il braccio e viaggiò fin nel cuore della giungla africana, per dimostrarlo.

Non appena si mise a suonare, la radura nella giungla si riempì di animali di ogni tipo. Uccelli, leoni, ippopotami, elefanti stavano tutti intorno a lui, ammaliati dalla sua musica.

D’un tratto un coccodrillo uscì strisciando dal fiume che scorreva nei pressi e in un sol boccone ingoiò il violinista. Gli altri animali erano infuriati: “Idiota! Perché l’hai fatto?” protestarono “Ci stavamo divertendo.”

Il coccodrillo si guardò intorno perplesso e, portandosi le zampe alle orecchie, urlò: “Cosa?! Non sentooo!”

Tratto da: Osho, The Great Pilgrimage, cap. 18

by Wenz

Ebook Gratuito: "Accordatura 432 Hz"

accordatura a 432 hzScarica ora l’ebook gratis sul tuo PC
e comincia subito a leggerlo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share