Osho: una storia sulla musica e l’amore

Share
Storia di osho su musica e amoreOggi vi voglio raccontare una storia molto carina e antica. L’ho un pochettino elaborata per renderla più attuale.

Una famiglia di un piccolo paese possedeva una vecchia chitarra che era nella loro abitazione da generazioni. Col passare del tempo, gli abitanti della casa avevano perso l’abitudine di suonarla e così era diventata un ingombro per loro. I bambini ci giocavano emettendo suoni fastidiosi, spesso gli animali domestici inciampavano contro di essa disturbando la tranquillità della gente, soprattutto la notte.

A un certo punto si pensò che fosse divenuta un ingombro inutile, che doveva solo essere spolverata e niente più, e quindi si decise di disfarsi di questo strumento. Perciò la misero tra i rifiuti all’angolo della strada.

Passò di lì un mendicante e vedendo la chitarra iniziò a suonarla. La musica che ne usciva era così bella che si raccolse tutto il vicinato, persino quelli che l’avevano buttata via furono attratti. Erano tutti ipnotizzati, non potevano credere che da quel vecchio strumento potesse uscire una musica così meravigliosa. Allora le persone che avevano posseduto la chitarra per tanto tempo dissero: “E’ nostra, ridaccela!”.

Il mendicante rispose: “La chitarra appartiene a chi è capace di suonarla. Non è qualcosa che si possa possedere. E’ amore. Se potete suonarla, suonatela, in questo caso è vostra. Se non la sapete suonare, è inutile essere possessivi, non vi appartiene. E’ mia, io la stavo aspettando e lei aspettava me. Adesso che siamo assieme nessuno può separarci. Se insistete la prenderete, ma sarà una chitarra morta ed io sarò un musicista morto. Tra noi due c’è una fusione, diventiamo uno stesso organismo. Io una metà e la chitarra è l’altra metà: assieme c’è musica, c’è amore e c’è vita”.

(articolo ispirato agli insegnamenti del maestro Osho e da “Tao: i tre tesori, volume III, Capitolo 10”)

By Wenz

Ebook Gratuito: "Accordatura 432 Hz"

accordatura a 432 hzScarica ora l’ebook gratis sul tuo PC
e comincia subito a leggerlo

1 Commento

  1. guitargirl

    Questa è una gran bella storia (e anche la foto….).

    Replica

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share