La filosofia della musica ci avvicina a Dio

Share

filosofia della musicaLa filosofia della musica è una materia studiata nelle Università e nei Conservatori che si propone lo studio della musica in tutte le sue connessioni e derivazioni artistiche, storiche e sociali. Purtroppo però, come sempre la visione occidentale di questa materia è molto focalizzata su alcuni autori e pensatori, e tralascia una visione più ampia della musica.

La musica, come ho sempre sostenuto nei miei articoli, è molto di più che organizzazione temporale dei suoni da cui deriva una forma d’arte o un intrattenimento, ma è un Universo in cui si intersecano scienza, cultura, storia, pensiero, creatività e molto altro.

La comunicazione attraverso il suono divenne probabilmente organizzata con i primi Tam Tam degli uomini primitivi, e da lì ad oggi molti artisti e filosofi si sono occupati di musica, ma non l’hanno fatto solo loro. Esistono infatti scuole esoteriche che hanno studiato il suono e la musica, e vi sono su di essa molti riferimenti biblici, mitologici e vedici. Questo a testimonianza dell’importanza della musica per ogni cultura avanzata o meno presente sulla terra.

Ad esempio la vita del popolo dei Maya era permeata dalla musica, e la musica è stata da sempre usata come musicoterapia nello Yoga e nella cultura indiana, ed è presente in praticamente tutti gli importanti riti religiosi e spirituali dell’uomo.

I filosofi greci come Pitagora, hanno studiato e descritto la musica come fenomeno scientifico, oppure come Platone che l’ha paragonata ad una “filosofia suprema“, per la sua qualità di rappresentare cose che le parole non possono fare.

In seguito altri filosofi si sono occupati della musica, come Sant’Agostino nel medioevo, o Nietzsche in epoca moderna, tutti attribuendo alla musica un valore simbolico superiore alla parola, con una derivazione quasi divina.

Ora la Nasa ha potuto persino registrare frequenze sonore emesse dai pianeti del sistema solare, a testimonianza che la “musica delle sfere” teorizzata da Pitagora non era poi una cosa così lontana dalla realtà, poichè ogni cosa che vibra genera un suono di base, e un insieme di suoni organizzati nel tempo costituiscono una musica, quindi l’Universo stesso è una musica.

Scrivere e leggere le testimonianze che ci hanno lasciato i filosofi della musica è molto interessante, perchè articolo dopo articolo, mi accorgo sempre più che noi stessi siamo musica, come tutto ciò che ci circonda, ed è per questo che la musica mi appare sempre più qualcosa di simile a noi, perchè è fatta di vibrazioni, e riesce a toccare le nostre emozioni comunicando cose che altrimenti le parole da sole non potrebbero.

Alla fine penso che la musica sia stata il dono che Dio ci ha fatto, lasciando che ognuno di noi possa di volta in volta avere accesso a mondi alternativi che possano farci sentire vicini a lui, nonostante tutte le problematiche che la vita comporta, che spesso ci allontanano dalla nostra spiritualità. Ecco una delle molte filosofie della musica.

by Wenz

mp3 enzo crotti gratis - campane

Brano dal testo spirituale
scarica gratis l’mp3

 

Articoli su Filosofia e Musica

 

photo credit: frank thompson photos via photopin cc

Ebook Gratuito: "Accordatura 432 Hz"

accordatura a 432 hzScarica ora l’ebook gratis sul tuo PC
e comincia subito a leggerlo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share