La musica e il gusto sono esempi di sinestesia

La musica e il gusto sono esempi di sinestesiaSi dice che la musica sia nutrimento per l’anima, al pari delle emozioni. Forse questo modo di dire non è poi così lontanto dalla realtà come sembra, dato che le ultime tendenze della ricerca associano a particolari suoni proprio precisi gusti alimentari, fornendo così efficaci esempi di sinestesia musicale.

La contaminazione sensoriale è un fenomeno chiamato sinestesia, che viene spesso ricercato dagli artisti per suscitare emozioni innovative in chi si avvicina alle loro opere d’arte. Alla base di questa contaminazione c’è la percezione, che ci fa apparire la realtà come la viviamo. Provate ora a pensare cosa accadrebbe se in un ristorante, un particolare tipo di musica, o di suono, vi facesse percepire il gusto dei piatti in una maniera diversa? Sarebbe una cosa difficile da credere per alcuni, eppure è proprio quello che diversi studi scientifici hanno dimostrato, tanto che persino l’industria ristorativa si sta adeguando ai risultati suggeriti da queste ricerche.

L’Università d Oxford ha dimostrato che le alte frequenze esaltano il sapore dolce, mentre quelle basse si riconducono al sapore amaro. Per fare ciò ha compiuto esperimenti su un gruppo di volontari a cui si facevano assaggiare caramelle mou e intanto ascoltare suoni, verificando poi il grado di dolcezza percepito con una scala. Ma forse penserete che queste cose funzionano solo in un asettico laboratorio?

Non contenti le ricerche sono proseguite in un ristorante di Londra, in cui un particolare dolce veniva servito con un numero di telefono abbinato. Chiamandolo un operatore proponeva una scelta tra dolce e amaro, con abbinamenti di armonie su alte frequenze e su basse. Il risultato è che la gente rimane stupita nel verificare che l’abbinamento proposto funziona davvero.

Altri esperimenti simili sono stati proposti alla Royal Academy of Music, con performance musicali e abbinamenti gastronomici. Oppure da compagnie aeree per verificare che il rumore di fondo abbassa il sapore piacevole degli alimenti. E infine anche il giornale Chemosensory Perception ha condotto sperimentazioni per verificare abbinamenti tra strumenti musicali e sapori.

Tutte queste ricerche tendono a sottolineare come la sinestesia sia un’importante qualità della percezione che nessun buon artista può ignorare. Lo sapevano bene Baudelaire, Gautier, Dalì, Kandinsky o Wagner, con la sua “arte totale”, e anche io, nel mio piccolo, ho lavorato sulla sinestesia per il mio ultimo album “Fai questo e torna da me”, che v’invito a conoscere meglio sulle pagine del mio sito web.

Così come ho fatto io per suono, parole e disegno, anche l’azienda di produzione di gelati Ben & Jerry, sta valutando una gamma sonora di gusti di gelato, con i codici QR sulle vaschette che permetteranno di ascoltare, attraverso i cellulari, i suoni più adatti ad accompagnare proprio quel gusto.

Bene, ora ce ne siete venuti a conoscenza di questi esempi di sinestesie, provate a pensare se in passato qualche vostro prelibato spuntino è stato disturbato da rumori o suoni non adatti…

by Wenz

 

cfr. The Guardian

 

Nuovo CD di enzo crotti - mp3 gratis

“Dance of the Body” mp3 gratis

Anteprima dal nuovo CD
sulla musica e la consapevolezza
scaricalo ora gratis
 

Nome

Email

 

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *