Il significato del Nirvana: “Essere o non essere”

Share

fiamma del nirvanaIl significato letterale del Nirvana è un’immagine molto affascinante: “spegnere soffiando”. Come quando si soffia sulla fiamma di una candela per spegnerla, e la fiamma si estingue. Ma cos’è la fiamma e soprattutto cos’è il Nirvana?

La suprema illuminazione è il Nirvana per i buddhisti, il fine ultimo della nostra esistenza, cioè ricongiungersi con il Tutto. Soffiare sulla candela per spegnere l’ego, cioè quell’insieme di illusioni che ci porta a credere di essere un’entità separata dal resto della vita. L’ego stesso è un’illusione, che una volta raggiunto il Nirvana, scompare senza lasciare traccia di sé. Si estingue proprio come la fiamma di una candela dopo averci soffiato sopra.

L’ego è la causa delle agitazioni e delle ansie che caratterizzano la nostra esistenza, e quando scompare compare il silenzio, cioè lo stato giusto per poter sentire le melodie più divine. Prima l’ego riempiva la persona, ma dopo il Nirvana essa è un puro contenitore vuoto, pronto ad essere riempito dalle bellezze del mondo, che prima non avevano accesso all’anima.

La fragranza della vita può fiorire nel Nirvana, mentre nell’ego non può. “Essere o non essere, questo è il problema“, l’ego illude di essere, il Nirvana ti porta ad essere quando oramai non sei più. Questo è il paradosso dello spirito, cioè che sei veramente quando perdi ogni centro e ti fondi con l’esistenza. Ecco il significato del Nirvana, e cioè spegnere la candela davanti ai nostri occhi per vedere la luce dell’esistenza che ci circonda.

by Wenz
Musicista, Comunicatore

photo credit: seyed mostafa zamani via photopin cc

 

mp3 enzo crotti gratis - campane

Brano dal testo spirituale
scarica gratis l’mp3

Nome

Email

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share