Il passato è passato…

Share
vivere nel passato“Una persona veramente viva non ha un passato!” Questa a prima vista può sembrare una provocazione, ma io credo invece che sia una grande verità, alla quale qualsiasi psicologo vi potrebbe consigliare di attenervi per avere una vita felice ed evitare alcuni problemi. Che cosa voglio dire?

 

Mi riferisco al fatto che uno degli errori più clamorosi che facciamo nel compiere le nostre scelte, che spesso si rivela deleterio, è quello di non agire in base alla situazione così come si presenta, oggettivamente. Piuttosto siamo abituati a giudicare in base alla nostra precedente esperienza. Perché questo non è funzionale?

Semplicemente perché nel nostro passato la stessa situazione non si è verificata di sicuro! Infatti, le variabili sono troppe perché si possano ripetere due volte in maniera identica, e noi reagendo nel modo solito, non facciamo altro che perdere dei particolari che vedendo la situazione in modo più libero da pregiudizi potremmo cogliere. Solo chi vive le cose sempre come se fosse la prima volta le vive sul serio, commette meno errori di valutazione e perde perciò meno occasioni. Certamente non è semplice vivere in questa maniera, è molto più comodo rifarsi alle proprie abitudini, piuttosto che mettersi sempre in gioco tutte le volte. Credo che non farlo sia un po’ come scappare, evadere da una responsabilità che in fondo sappiamo di avere, che è quella delle decisioni che prendiamo. Pensate come vivrebbe una persona che non agisce mai secondo un sapere pre acquisito, ma solo in conformità a quello che la consapevolezza gli suggerisce in quel momento. Questa è fluidità, imprevedibilità, innocenza. Distruggere continuamente i ponti sui quali si è passati, in maniera di mantenere il più possibile la propria vita come un evento totale, un processo di crescita e non un momento statico. L’esistenza non ci vuole statici ma dinamici, come la vita!

by WENZ

accordatura a 432 hz

"Accordatura 432 Hz" e book gratuito

Scarica ora l’ebook gratis sul tuo PC

e comincia subito a leggerlo.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share