Schopenhauer tra consapevolezza e musica

17 giugno 2013 0 Di Enzo Crotti
Share
Schopenhauer, citazione su consapevolezza e musica“Gli uomini somigliano a orologi che vengono caricati e camminano, senza sapere il perché; ed ogni volta che un uomo viene generato e partorito, è l’orologio della vita umana di nuovo caricato, per ripetere ancora una volta, fase per fase, battuta per battuta, con variazioni insignificanti, la stessa musica già infinite volte suonata” (Arthur Schopenhauer).

 

Le parole di un grande filosofo, che ha parlato di musica come di un linguaggio universale, sintetizzano molto bene un pensiero che accomuna altri pensatori come Osho o Gurdjieff: la meccanicità delle azioni umane, prive della necessaria volontà, che, vita dopo vita, producono una musica sempre identica e già ascoltata.

In questa frase troviamo tracce di concetti come reincarnazione, consapevolezza, alienazione e conformismo, il tutto rapportato con la musica. Praticamente una sintesi di quello che vuole essere questo blog.

by Wenz

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTERmateriale gratuito

Iscrivendoti potrai scaricare il brano "Aria d'Ohm",

un profondo brano spirituale intonato a 432 Hz!