Nada yoga: Mayamalavagaul, una scala per l’armonia naturale

23 Aprile 2019 0 Di Enzo Crotti
Meditazione Nada Yoga

Nel Nada yoga, la meditazione avviene attraverso la musica, il che è due volte funzionale, in quanto si unisce la pratica dell’attenzione al beneficio derivante dalle vibrazioni della musica che risuonano in chi medita con tale metodo. Si può ascoltare, suonare o meglio ancora cantare la musica più adatta.

 

La scala chiamata “Mayamalavagaul” è una scala di sette suoni le cui sonorità suggeriscono atmosfere orientali, arabe e zingare. Per questo motivo è chiamata anche scala Gitana.

La meditazione con questo raga aiuta a cominciare la giornata in armonia, con forza e lucidità. Molto adatta per il risveglio, il mattino presto, ci aiuta a entrare in armonia con i ritmi naturali. Soprattutto per noi occidentali è molto consigliata perché rende più facile affrontare la quotidianità, aumentando le energie senza creare ansia e stress.

A chi è esperto di musica suggerisco che si tratta di una scala maggiore con gli intervalli di seconda e sesta minore, le cui note, partendo dal SOL sono:

SOL, LAb, SI, DO, RE, Mib, FA#, SOL

Le sillabe indiane da pronunciare cantando sono:

Sa (Sol); Ri (Lab); Ga (Si); Ma (Do); Pa (Re); Dha (Mib); Ni (Fa#); Sa (Sol)

Pratica: seduti in posizione comoda con la schiena ben dritta (se la conoscete, utilizzate una posizione yoga), rilassarsi con qualche respiro profondo. Quando siete ben tranquilli, cominciate a intonare la scala accompagnandovi con uno strumento (chitarra o tastiera), oppure suonate solamente e ascoltate. Concentratevi sulla musica e sulle vibrazioni che risuonano nel petto. Cantate la scala ascendente e discendente. Dopo qualche volta provate a intonare melodie improvvisando.

Ricordatevi che non ci sono errori e date pure sfogo libero alla vostra creatività, anche saltando da una nota all’altra, quando ve la sentite. L’importante è procedere piano piano aggiungendo nuove idee, giorno dopo giorno…

P.S. se non sapete cantare o suonare nessuno strumento, potete meditare ascoltando i video che allego. Procedete nello stesso modo indicato per la pratica qui sopra, ma invece di suonare ascoltate in silenzio cercando di sintonizzarvi sulle sensazioni che vi derivano dalla musica. Se volete sapere di più sul nada yoga vi consiglio il mio ebook: Nada Yoga, Musicoterapia Orientale.

Bene, allora buona meditazione suonata e cantata con Mayamalavagaul per l’armonia e contro lo stress!


VIDEO: TM Krishna – Raga Mayamalavagaula


Ti è piaciuto questo articolo? Allora potrebbero interessarti anche le opere dell’autore Enzo Crotti:



accordatura a 432 hz

"Accordatura 432 Hz" e book gratuito

Scarica ora l’ebook gratis sul tuo PC

e comincia subito a leggerlo.