Frasi di Schopenhauer sulla musica

28 marzo 2018 0 Di Enzo Crotti
Share

Frasi di Schopenhauer sulla musicaSchopenhauer, uno dei maggiori pensatori del XIX secolo, ha dedicato alla musica frasi e considerazioni molto importanti, relegando a quest’arte un ruolo di primo piano tra le arti umane.

La musica, come linguaggio universale ed eterno, può esprimere ciò che le parole non possono fare, perché è l’essenza stessa del pensiero e dell’esistenza. Ecco come Schopenhauer si riferisce alla musica nei suoi scritti, arrivando a sostenere concetti che sono poi stati ripresi anche da maestri spirituali come Gurdjieff e Osho. Proviamo a interpretare un paio di importanti frasi di Schopenhauer sulla musica, cercando riferimenti su una visione olistica e di consapevolezza.

 

Prima frase di Schopenhauer sulla musica

Gli uomini somigliano a orologi che vengono caricati e camminano, senza sapere il perché; ed ogni volta che un uomo viene generato e partorito, è l’orologio della vita umana di nuovo caricato, per ripetere ancora una volta, fase per fase, battuta per battuta, con variazioni insignificanti, la stessa musica già infinite volte suonata.

In questa prima frase il genio di Schopenhauer mette in luce la meccanicità ripetitiva dell’azione umana, paragonandola ad una musica suonata infinite volte. Salta all’occhio il concetto di reincarnazione e di reiterazione delle azioni, eseguite come fossimo automi, senza cioè averne vera consapevolezza ma solo essendo meri esecutori di uno spartito che rimane sempre lo stesso, se non per piccole variazioni che non cambiano il risultato finale. La musica ripetitiva diventa così metafora della vita, come l’ha definita spesso anche Osho, e come ho scritto anche nel mio libro “Musica a 432 Hz integrale“, ecco forse perché la musica ci tocca così nel profondo: perché è molto simile alla natura umana.

Seconda frase di Schopenhauer sulla musica

La musica, intesa come espressione del mondo, è una lingua universale al massimo grado, e la sua universalità sta all’universalità dei concetti più o meno come i concetti stanno alle singole cose.

Il linguaggio universale della musica è una cosa che non tutti colgono fino a fondo. In effetti la musica è una sublimazione del linguaggio, in quanto può comunicare anche ciò che le parole non possono, ma la sua universalità è anche dimostrata dal fatto che popolazioni primitive e incontaminate ricevono le stesse sensazioni che abbiamo noi dall’ascolto di musica, anche senza avere nessuna esperienza in merito. Infatti secondo Schopenhauer, la musica è vera filosofia, in quanto esprime qualcosa del tutto simile ad una spiegazione del mondo in concetti, cioè la sua intima essenza, che tanto la filosofia vorrebbe raggiungere. La profondità della musica la rende quindi comprensibile a tutti, almeno nei colori che le armonie e le melodie riescono ad esprimere.

Queste frasi di Schopenauer contengono in poche righe concetti fondamentali per capire come la musica sia importante e profonda per l’uomo, insegnamenti che sono fondamentali per ascoltare la musica in un modo più consapevole, come cerco sempre di fare con il mio lavoro.


UTILITY

 


Ti è piaciuto questo articolo? Allora potrebbero interessarti anche le opere dell’autore Enzo Crotti:

Musica a 432 Hz integrale di Enzo CrottiMusica a 432 Hz integrale

 

 

Opere gratuite - Enzo Crotti

Opere gratuite

 

 


 

accordatura a 432 hz

"Accordatura 432 Hz" e book gratuito

Scarica ora l’ebook gratis sul tuo PC

e comincia subito a leggerlo.