Studiare musica da piccoli migliora il cervello

musica e cervelloPer chi legge questo blog, non è una novità l’idea che la musica vada molto oltre al mero divertimento e accompagnamento di alcuni momenti della nostra vita. Comunque quando mi capita di incontrare studi scientifici che ne parlano e aiutano a capire quali sono gli effetti benefici del suono, li pubblico e cerco di diffonderli il più possibile.

 

Ad esempio nell’articolo: “Le sette note migliorano il sistema nervoso”, contenuto nel sito della rivista Focus, si parla di come la musica migliora alcune capacità intellettive. Lo studio da cui è tratto l’articolo è della Harvard Medical School di Boston (Usa), e spiega che il regolare esercizio con uno strumento modifica il nostro sistema nervoso, migliorandone alcune funzioni.

Il lavoro è iniziato nel 1995, quando il neurologo Gottfried Schlaug aveva sottoposto a risonanza magnetica il cervello di trentuno bambini di sei anni, osservando il particolare sviluppo del “corpo calloso”, la struttura che collega tra loro i due emisferi del cervello. Poi, grazie a nuovi test sugli stessi ragazzi (che nel frattempo erano cresciuti), Schlaug ha potuto verificare una correlazione più specifica: soltanto quelli che in questi anni avevano continuato un’intensa attività musicale avevano un corpo calloso ipersviluppato.
«I risultati», spiega Schlaug, «mostrano chiaramente che l’esercizio musicale migliora le connessioni neuronali responsabili dell’organizzazione del movimento». Ora il team proseguirà la ricerca per capire se la pratica musicale ha altri effetti benefici, per esempio sulla memoria.

Bene, ecco un’altra prova, se ce ne fosse bisogno, del grande ruolo che la musica ha nei confronti dell’uomo. Speriamo che il ministro Gelmini lo legga e impari qualcosa. Ho paura che lei e molti politici non abbiano studiato musica da piccoli!!!!

Cfr. “Le sette note migliorano il sistema nervoso”

By Wenz

accordatura a 432 hz

"Accordatura 432 Hz" e book gratuito

Scarica ora l’ebook gratis sul tuo PC

e comincia subito a leggerlo.

2 Commenti

  1. guitargirl

    Allora una chitarrista adulta non ha speranza!

    Replica
    1. Wenz (Autore Post)

      La speranza è l’ultima a…
      Ma non ti preoccupare nella vita c’è sempre da migliorare, dire che poi è più difficile è una scusa.
      Suona suona, che ti fa bene!!! 😛

      Replica

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *