Le Religioni finte e quelle vere

Share
false religioni e religioni autenticheLe grandi religioni esistenti offrono alle persone una guida per la propria dimensione spirituale. Purtroppo, se non c’è una profonda volontà di conoscenza, di devozione e di vocazione da entrambe le parti, non arriveranno mai a questo scopo.

 

Alla fine, gli interessi in gioco sono talmente tanti che le organizzazioni che rappresentano Dio (come sostengono loro) non sono altro che delle strutture politiche, che si occupano della loro amministrazione e di molto altro, tralasciando gli aspetti veramente importanti che però diventano materia in qualche modo troppo impegnativa.
Noi italiani conosciamo bene la religione Cattolica, visto che ne abbiamo la sede nel nostro territorio, ma allo stesso modo l’Islam, l’Induismo, il Buddismo, l’Ebraismo, non fanno molta differenza. Si adattano molto bene al contesto storico culturale nel quale sono inserite, così sono pronte a sostenere una guerra, se questo può giovare alla loro società, oppure sono per le cause che possono aiutare loro stesse. Ma non sostengono quasi mai principi fondamentali dei loro “dogmi” che vanno contro qualcuno o qualcosa d’importante nel loro mondo.

In realtà Gesù Cristo è andato contro il mondo in cui viveva per sostenere i propri principi, che non sono molto differenti da quelli delle altre religioni, la differenza è nell’uso strumentale che se ne fa. Io credo che le grandi religioni, così come le abbiamo sviluppate noi uomini contemporanei, non siano altro che organizzazioni politiche, che come fine hanno il migliore sostenimento di loro stesse e della società in cui vivono. Esse non fanno altro che immagazzinare ricchezze illudendo le persone che mettendo quel minimo d’impegno, dando il giusto obolo, andando alla cerimonia o messa, avranno in cambio il paradiso.
I preti che fanno carriera e diventano monsignori, vescovi, cardinali, ecc. in realtà non la fanno per meriti religiosi, non sono santi, non sono illuminati, sono bravi politici, amministratori, manager. Non interpretano le scritture come mistici che le hanno profondamente interiorizzate, ma come legali e avvocati, che ne fanno un uso strumentale.
La vera religione è al nostro interno, noi ne siamo il tempio. Questo è dimostrato dal fatto che all’interno delle grandi organizzazioni vi sono piccoli gruppi di persone che hanno ricercato la fusione con il divino, cioè la conoscenza di Dio. Mi riferisco al Sufismo nella religione mussulmana, ai Mistici Cristiani (i Santi) che aderivano magari a ordini monastici o li hanno fondati, agli illuminati del Buddismo, ecc. Tutti questi non hanno fondato una religione, in realtà non l’ha fatto nemmeno Gesù Cristo, essi hanno semplicemente dato degli insegnamenti, hanno detto alla gente come fare per avvicinarsi a Dio. Hanno detto come fare per stare meglio, per essere liberi, per essere migliori.
Magari i metodi sono diversi, chi con la preghiera, chi con la meditazione, chi con la danza, ma il fine è lo stesso. E se il fine è lo stesso, allora parchè ci devono essere queste differenze tra le religioni?
Semplice, perché il loro fine non è aiutare le persone a trovare una profondità spirituale superiore e vivere meglio, il loro fine è occuparsi di politica.

Sì, è vero che non tutto quello che fanno è sbagliato, si rendono anche utili in qualche modo, ma in questo non si comportano diversamente da altre organizzazione umanitarie di volontariato. Allora “Amnesty International” è una religione? Tra l’altro bisogna poi vedere se hanno 100 e danno 99 o se hanno 100 e danno 10? In che misura si occupano del bene sociale in rapporto al loro vero potere?

D’altronde la spiritualità non l’hanno loro come possono insegnarla a noi? Vedi preti pedofili, leggi razziali, guerre sostenute, industria delle armi posseduta, aiuto ai poveri mentre si ostenta ricchezza, e scandali vari, e non mi voglio dilungare su quest’argomento!!!!

Alcuni anni fa, in una pubblicità, il buon Renzo Arbore diceva a proposito di una birra bionda: “meditate gente, meditate”!!! Ecco… meditiamo gente, meditiamo.

By Wenz

accordatura a 432 hz

"Accordatura 432 Hz" e book gratuito

Scarica ora l’ebook gratis sul tuo PC

e comincia subito a leggerlo.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share