Matematica, Consapevolezza e Realtà

Share

Consapevolezza e realtàLa realtà ci appare come un mondo in cui esistono entità separate che interagiscono tra di loro, ma la fisica quantistica ci suggerisce una visione differente, in cui quello che percepiamo non è quello che realmente esiste. In realtà siamo noi che interpretiamo le cose e le vediamo così.

Il modo in cui vediamo la realtà che ci circonda è per molti scienziati e pensatori moderni solo un’illusione, perché dalle ricerche e dai calcoli che sono stati fatti negli ultimi anni possiamo ipotizzare che non conosciamo ciò che realmente esiste, ma vediamo solo una costruzione derivata dall’interpretazione di ciò che in nostri sensi ci trasmettono. Ciò che vediamo è una divisione tra diversi corpi che coesistono nello stesso spazio/tempo, ma è veramente così?

In realtà sembra che il tempo e lo spazio non siano davvero come li viviamo noi, in quanto si è verificato che le particelle elementari sono in connessione tra di loro anche a grande distanza e possono trasmettere informazioni istantanee comunicando tra di loro. Questo significa che per loro lo spazio ed il tempo non sono come per noi. Ma non è tutto, perché la divisione tra le cose che percepiamo è una finzione in quanto si tratta sempre di energie e vibrazioni, ed è come se derivassimo le nostre percezioni da un unico grande oceano di vibrazioni, o cosmo se vogliamo.

Questa visione è contenuta nella teoria delle Superstringhe, che non differisce poi molto dal racconto della Bhagavad Gita, il testo sacro degli induisti. Tutto ciò che esiste è energia sotto forma di vibrazione, e noi percepiamo solo una minima parte di queste vibrazioni. In questo senso la musica è una metafora della realtà, poiché un’opera musicale è un insieme di molte vibrazioni che noi percepiamo come suono e ne deriviamo emozioni. Ecco uno dei temi che ho trattato nel mio libro “Musica a 432 Hz Integrale“, in cui cerco di proporre una musica oggettiva, che unisce matematica e arte creativa.

Se siete curiosi di come possa essere il risultato di una tale fusione vi invito ad ascoltare il mio ultimo brano “Pavane” di Fauré, in cui potete trovare l’unione tra matematica e musica. Buona Percezione Auditiva.

Enzo Crotti (Wenz)Autore

Wenz (Enzo Crotti)
(Musica e Consapevolezza)

 

VIDEO: La realtà che percepiamo è un’illusione

 

VIDEO: La realtà è matematica

 

 


 

accordatura a 432 hz

"Accordatura 432 Hz" e book gratuito

Scarica ora l’ebook gratis sul tuo PC

e comincia subito a leggerlo.

1 Commento

  1. Giorgio

    Grazie , molto stimolante…

    Replica

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share