Meditare con una preghiera Sioux e la musica di Bach

2 agosto 2018 0 Di Enzo Crotti
Share

Meditare con una preghiera Sioux e la musica di BachLa meditazione è una pratica di cui anche la medicina ha riconosciuto l’efficacia benefica per l’uomo, purtroppo però la vera meditazione è qualcosa che non si può spiegare ma solo tentare di raggiungere con la crescita e la consapevolezza. In ogni caso possiamo avere forme di meditazione benefica grazie alla preghiera e all’Arte se sappiamo come fare. Ecco quindi una meditazione che abbina una preghiera dei Sioux e una celebre Cantata di Bach.

L’Occidente è portato a credere che la meditazione sia una forma di concentrazione profonda, e in un certo senso può anche essere vero, ma la vera meditazione richiede la scomparsa della mente e la dissoluzione dell’ego, pur se per un breve momento o per un tempo più lungo. Anche se non siete esperti nell’Arte della meditazione, è possibile avere grandi benefici con pratiche che cercano di raggiungere una maggiore consapevolezza attraverso vari canali sensoriali, ad esempio con la musica e la preghiera come in questo caso.

Preghiera

La preghiera dovrebbe essere una forma di comunicazione prima di tutto con la propria interiorità, per cui non servirà recitarla in maniera meccanica, ma occorre essere attenti a ciò che si sta dicendo (o pensando se non la dite a voce alta). Ripetendola diverse volte come un Mantra la interiorizzerai maggiormente, per questo è meglio che il messaggio veicolato dalle parole sia positivo, come in questa bella preghiera attribuita al capo Sioux Yellow Lark.

Musica

Abbinare una musica alla preghiera ti permetterà di favorire la concentrazione grazie alle frequenze della musica. Puoi scegliere un brano rilassante e meditativo, ma anche uno che abbia frequenze particolari che stimolano precisi punti energetici. Ad esempio ti propongo il brano “Jesu, Joy of Man’s Desiring” di Bach. Si tratta di musica sacra, quindi di qualcosa di profondo e solenne che parla di Gesù in maniera positiva, sottolineando come esso sia la gioia della nostra anima. Inoltre questa particolare versione, che puoi sentire nel video sotto, esalta le frequenze del settimo Chakra, il punto d’ingresso delle energie cosmiche, cioè il centro della spiritualità e della fede.

Pratica

Puoi recitare la poesia prima alcune volte in silenzio e poi ascoltare la musica concentrandoti quindi sulle due cose separatamente, oppure puoi provare ad ascoltare il brano mentre reciti la preghiera. Dovresti stare seduto con la schiena dritta, meglio se utilizzi le cuffie e le casse audio assieme. Inizia stando qualche secondo in silenzio e procedi con la meditazione come spiegato sopra. All’inizio puoi ascoltare una volta il brano, e poi magari aumentare il numero di ripetizioni della musica mettendola in loop più volte. Una buona meditazione dovrebbe durare almeno 5 minuti all’inizio ma può arrivare a mezz’ora o anche un’ora quando si è fatta più pratica. In ogni caso non importa per quanto tempo si faccia, ma importa la qualità di ciò che si fa.

Il brano musicale

Naturalmente puoi usare anche altre musiche per questa meditazione, ma ci tengo a dirti che il brano è un mio lavoro costruito appositamente per il Settimo Chakra accordandolo sul FA # a 360 Hz in una particolare scala di note e tempo. Se ti è piaciuto hai diversi modi di aiutarmi, a partire dal “mi piace” sul video, oppure iscrivendoti al mio canale YouTube, oppure perché no, puoi anche acquistarlo e sostenere così la mia ricerca musicale. Grazie.


PREGHIERA SIOUX

O Grande Spirito,
la cui voce sento nei venti
ed il cui respiro da vita a tutto il mondo, ascoltami.
Vengo davanti a Te, uno dei tuoi tanti figli.
Sono piccolo e debole.
Ho bisogno della Tua forza e della Tua saggezza.

Lasciami camminare tra le cose belle
E fa che i miei occhi ammirino il tramonto rosso e oro.
Fa che le mie mani rispettino ciò che Tu hai creato,
e le mie orecchie siano acute nell’udire la tua voce.
Fammi saggio, così che io conosca le cose
Che Tu hai insegnato al mio popolo,
le lezioni che hai nascosto in ogni foglia, in ogni roccia.
Cerco forza, non per essere superiore ai miei fratelli,
ma per essere abile a combattere il mio più grande nemico:
Me stesso.
Fa che io sia sempre pronto a venire a Te,
con mani pulite ed occhi diritti,
così che quando la vita svanisce come la luce al tramonto,
il mio Spirito possa venite a Te senza vergogna.

(Capo Indiano Sioux, Yellow Lark.)


VIDEO: Jesu, Joy of Man’s Desiring (Bach) – FA# 360 Hz Pitagorico – Settimo Chakra

 

 


Ti è piaciuto questo articolo? Allora potrebbero interessarti anche le opere dell’autore Enzo Crotti:

Musica a 432 Hz integrale di Enzo CrottiMusica a 432 Hz integrale

 

 

Opere gratuite - Enzo Crotti

Opere gratuite

 

 


 

accordatura a 432 hz

"Accordatura 432 Hz" e book gratuito

Scarica ora l’ebook gratis sul tuo PC

e comincia subito a leggerlo.