header musica e spirito

Come essere felici? Con la gratitudine!

come essere feliciSecondo uno studio, la felicità è un sentimento che porta emozioni positive, dando la sensazione di uno scopo alla vita. La gratitudine è molto importante per raggiungere la felicità, così ci hanno insegnato maestri come Osho o Gesù.

Devo dire che rimango sempre affascinato quando uno studio scientifico, condotto da ricercatori universitari, dimostra che gli insegnaenti dei nostri grandi maestri sono così importanti. Ad esempio parliamo del valore dato da Osho alla gratitudine, un valore immenso.

Secondo Osho provare gratitudine per l’esistenza è ciò che ci può avvicinare di più a Dio! Essere grati per tutto ciò che abbiamo, anche piccole cose, è sempre un buon approccio alla vita, perchè è un ponte tra noi e il mondo esterno. Purtroppo il mondo moderno non facilita il sentimento della gratitudine, perchè non si da valore a cose che consideriamo scontate, ma che non lo sono.

Se tutto è visto come un miracolo, come qualcosa di misterioso, che la Terra, o Dio ci donano, allora non possiamo non essere grati per quello che riceviamo. Prendiamo l’esempio dello studio di ricercatori degli Stati Uniti (alla fine dell’articolo trovate il link).

« Leggi tutto

Video intervista sull’accordatura a 432 Hz di Giordano Sandalo

intervista 432 hzIl musicista e studioso vibrazionale Giordano Sandalo spiega inquesto video le motivazioni che sostengono la scelta di accordare gli strumenti a 432 Hz, la famosa accordatura usata già da Verdi, che poi è stata abbandonata a favore di intonazioni più alte.

L’accordatura a 432 Hz è indubbiamente più naturale di quella a 440 Hz che attualmente è più utilizzata, come ho spiegato in diversi articoli sul tema dei 432 Hz. Alla base di una musica che possa portare benessere, non c’è solo l’accordatura, ma anche altre caratteristiche che rendono la musica una metafora dell’Universo intero, come ad esempio la legge dell’ottava, tramandataci da Gurdjieff e da altri maestri come lui.

« Leggi tutto

Marsilio Ficino e la musica che cura l’anima

Marsilio Ficino e la musicaIl grande neoplatonico fiorentino Marsilio Ficino, ha sostenuto una grande importanza della musica, evidenziandone qualità medicinali e curative per l’anima umana. La potenza della musica deriva direttamente dall’energia dell’Eros cosmico, cioè l’amore divino.

Il movimento del suono nell’aria che è alla base della musica, arte dinamica per eccellenza, è per Ficino una rappresentazione cosmica che avvicina l’anima alle alte sfere, consentendone una purificazione. Così come la medicina si occupa della guarigione del corpo, la musica può curare lo spirito.

La dinamicità è proprio la chiave di questa qualità della musica, che viene indagata da Ficino nel “De vita coelitus comparanda“, scritto nel 1489. Non è quindi solo una questione puramente estetica e culturale, ma Ficino, che infatti era un neoplatonico, rintraccia nella musica il movomento stesso dei pianeti, che trovano corrispondenza nella potenza della magia musicale. E’ sempre il grande tema dell’armonia delle sfere in fondo, che poi tutt’oggi è stato rivalutato da recenti rilevazioni delle sonde della Nasa in giro per il sistema solare.

« Leggi tutto

Armonia delle sfere dalla NASA: il suono dei pianeti

armonia delle sfereL’affascinante tema dell’Armonia delle Sfere è stato proposto da importanti filosofi a partire da Pitagora. Ora la NASA con i segnali inviati da sonde spaziali come la Voyager 1 ci dimostra che qualcosa di vero in effetti c’è: i pianeti suonano!

Che l’Universo sia basato su vibrazioni e che queste siano poi riconducibili a suoni è ormai quacosa di assodato, almeno toricamente. Fino ad oggi non abbiamo potutto sentire con i nostri orecchi come suona lo spazio, ma ora la NASA e i suoi scienziati hanno prodotto file audio dai pianeti del sistema solare. Come hanno fatto?

« Leggi tutto

Musica per meditazione gratis

Musica per meditazione gratisTrovare musica per meditazione gratuita su internet non è difficile, date le ampie possibilità offerte dalla rete. Vediamo però che tipi di musica per meditazione esistono e come si possono ottenere ascolti o mp3 gratuiti.

La musica per meditazione è un ampio genere musicale in cui sono racchiusi molti sottogeneri che si riferiscono a tipi di ascolti e utilizzi differenti.

Spesso sotto il nome di “musica rilassante” vanno molti tipi di musica New Age, musica indiana, o suoni della natura, che possono aiutare e favorire la concentrazione necessaria per la pratica di attività meditative come Yoga, o meditazioni di diverso tipo, in cui però la musica non è l’elemento centrale, anzi molti maestri sostengono che se si riesce a trovare la concentrazione necessaria senza musica, in molti casi sarebbe meglio. Queste musiche sono in genere molto semplici, con note basse tenute, melodie di flauti o simili e tappeti sonori, in modo da non catturare troppo l’attenzione.

Altre musiche per meditazione sono quelle che utilizzano specifiche frequenze, come la musica a 432 Hz, 528 Hz o i battiti binaurali. In questo caso si cerca di favorire la comparsa di particolari onde celebrali utili per la meditazione.

« Leggi tutto

Poesia e consapevolezza: “Sfiorati dal vento”

poesia e consapevolezza: sfiorati dal ventoLeggera la brezza che ti sfiora
ti accarezza senza urlare.

Oh, che grandi mani ha il vento,
che raggiungono ogni cosa!
Senza urlare ti accarezza
perchè tu non sai capire.

I profumi di fiori favolosi,
raggiungono la gente
come luci che colorano
le notti più lontane.

« Leggi tutto

Pietro Valente – Musica a 432 Hz: “oo=OO”

musica-432-hz-pietro-valenteLa musica a 432 Hz cerca di basarsi su frequenze più in sintonia con il nostro DNA e con le frequenze della terra, e Pietro Valente è un giovane compositore che propone proprie composizioni dal suono moderno registrate intonando gli strumenti con un LA a 432 hz.

Pietro Valente è un giovane percussionista di Padova con all’attivo molte esperienze e riconoscimenti nell’ambito del jazz contemporaneo. Il video che mi ha fatto pervenire ci propone un suo brano, contenuto nel CD “Entering the New Era” registrato con il gruppo Quantum 4, accordando gli strumenti a 432 Hz, direi l’accordatura benefica più conosciuta, di cui anche questo blog si è molto occupato.

Valente ci dà la spiegazione di questo titolo molto sibmolico, la cui idea gli è venuta un giorno incrociando lo sguardo di sua figlia, con due piccoli occhi che guardano due più grandi, ma entrambi con un mondo infinito dentro. Una specie di microcosmo nel macrocosmo, tema mai passato di moda dall’epoca antica ed oggi, che si rifà a importanti concetti simbolici ed alchemici.

« Leggi tutto

Il maestro Aïvanhov canta il mantra AUM

Il maestro Aïvanhov canta il mantra AUM“La musica è una respirazione dell’anima. È attraverso la musica che l’anima si manifesta sulla terra. Quando la coscienza superiore si risveglierà nell’uomo, quando questi svilupperà dentro di sé le sue potenzialità di percezioni più sottili, inizierà a udire quella sinfonia grandiosa che riecheggia attraverso gli spazi, da un capo all’altro dell’Universo, e comprenderà allora il senso profondo della vita”.

Il maestro Omraam Mikhaël Aïvanhov è stato un importante filosofo e pedagogo che ha contribuito allo sviluppo del tema sul perfezionamento dell’uomo gazie al lavoro e al superamento delle difficoltà della vita. Anche la musica è una parte importante del perfezionamento dell’uomo, in quanto è una sublime manifestazione dell’anima. Anzi, l’uomo finalmente nel pieno delle sue potenzialità potrà percepire quella musica grandiosa che è l’armonia delle sfere.

« Leggi tutto

La filosofia della musica ci avvicina a Dio

filosofia della musicaLa filosofia della musica è una materia studiata nelle Università e nei Conservatori che si propone lo studio della musica in tutte le sue connessioni e derivazioni artistiche, storiche e sociali. Purtroppo però, come sempre la visione occidentale di questa materia è molto focalizzata su alcuni autori e pensatori, e tralascia una visione più ampia della musica.

La musica, come ho sempre sostenuto nei miei articoli, è molto di più che organizzazione temporale dei suoni da cui deriva una forma d’arte o un intrattenimento, ma è un Universo in cui si intersecano scienza, cultura, storia, pensiero, creatività e molto altro.

La comunicazione attraverso il suono divenne probabilmente organizzata con i primi Tam Tam degli uomini primitivi, e da lì ad oggi molti artisti e filosofi si sono occupati di musica, ma non l’hanno fatto solo loro. Esistono infatti scuole esoteriche che hanno studiato il suono e la musica, e vi sono su di essa molti riferimenti biblici, mitologici e vedici. Questo a testimonianza dell’importanza della musica per ogni cultura avanzata o meno presente sulla terra.

« Leggi tutto

Osho, musica e meditazione

osho-con-chitarraParlando di musicoterapia, nada yoga e musica curativa in generale, ho spesso cercato di descrivere il pensiero di grandi maestri e filosofi del passato. Cercherò di delineare in quest’articolo la filosofia di Osho sulla musica e la meditazione, anche grazie alle molte storielle metaforiche e spiritose che il maestro amava tramandare ai suoi discepoli.

Non croci ma chitarre!

La positività dell’insegnamento di Osho è certamente contenuta nella metafora della croce, come pena, e della chitarra, come veicolo della gioia della musica. La musica diventa quindi metafora danzante della vita che ci circonda ogni giorno.

Tutt’intorno a noi, qui sulla Terra, c’è un’immensa risata. Tutti ridono, gli alberi, gli uccelli, tutti ad eccezione dell’uomo. La sua tristezza deriva dal voler rimanere troppo aggrappato alle parole, senza concedersi momenti di puro silenzio. Nel silenzio c’è musica, c’è danza, c’è vita, c’è il tempio del divino. Non servono ideologie, serve solo partecipare alla danza universale. Questa è la sola rivoluzione possibile. La nostra stupidità ci fa ascoltare persone il cui scopo è quello di renderci tristi, perché così possono rompere la sintonia con quello che ci circonda. Così possono sfruttarci, renderci schiavi, opprimerci. Senza l’armonia che dovrebbe esserci, si è soli, divisi ed è più difficile ribellarsi. La vera ribellione comincia dalla risata. Iniziamo a ridere dei nostri leader religiosi, sono finti, sono ipocriti. Ridiamo dei politicanti che ci ingannano continuamente. E’ solo una banda di criminali. Il giorno in cui tutti rideremo in faccia a queste persone il loro potere svanirà e noi porteremo chitarre in giro, non le croci che abbiamo adesso. Ogni croce che portiamo dovrebbe essere sostituita da una chitarra! (La chitarra l’ho messa io, in realtà mi pare che nella storia originale si parlava di uno strumento indiano, ma data la mia deformazione professionale penso che la chitarra ci possa stare).

cfr: “Om Mani Padme Hum”, capitolo 22

« Leggi tutto